La corsa al Quirinale frena le riforme

Sul tavolo decine di scadenze e tutte importanti e ormai indifferibili. Mentre i contagi sembrano dilagare a macchia d’olio ma con minori danni alla salute dei cittadini. Per la delega fiscale il rischio di spaccature nella maggioranza è altissimo perché, soprattutto sul Catasto, sia il centrodestra che il centrosinistra mantengono posizioni opposte. Il tempo stringe … Leggi tutto

Giustizia – Al via il nuovo processo civile

Il testo della riforma è legge e fra le novità più importanti lo snellimento delle procedure che dovrebbero ridurre del 40% la durata dei processi, la prima udienza che non rimane un’overture del procedimento ma un avvio vero e proprio della causa, maggiore ricorso alla mediazione. Negoziazione assistita anche per i problemi di lavoro e … Leggi tutto

Pensioni? Ormai rimangono una chimera

Con questo chiaro di luna il governo Draghi non riuscirà a trovare una soluzione in tempi brevi. E nel frattempo scende il potere di acquisto per pensioni sempre più misere la cui rivalutazione è stata rinviata al gennaio del 2023. La confusione regna sovrana nel comparto previdenziale che attende una vera riforma da decenni. Roma … Leggi tutto

Tremate, tremate le streghe son tornate

Tra la professoressa che torna per dire la sua sulle pensioni, il buon Tabacci che fa il solito maneggione, Tridico che programma centinaia di milioni di euro di interventi e il ministro Orlando che si batte per gli assegni previdenziali ai giovani, la giostra della riforma previdenziale si è messa in moto. E non la … Leggi tutto

Il ritorno della Fornero: la vendetta

Sul tavolo bollente di Mario Draghi Ape sociale e Quota 100 che dovrebbero andare in “pensione” a fine anno. Per quanto riguarda Quota 41 la Corte dei Conti si è pronunciata considerandola costosa per le esauste casse dello Stato. Dunque quali saranno le contromisure considerando i soldi extra del Recovery Plan stanziati proprio per le … Leggi tutto

ROMA – AL VIA LA RIFORMA SULLE PENSIONI. IN SOFFITTA LA FAMIGERATA FORNERO…

Se un cinquantenne di oggi andrà in pensione, se avrà la fortuna di godersela, a 65 invece che a 70 anni e più, lo dovrà alle migliaia di uomini e donne che si sono sacrificate per le generazioni future ed alla grande visione politica del sindacato. Vero o falso? A saperlo saremmo già andati in … Leggi tutto