L’assassino è il marito o il cane?

Gli elementi raccolti durante le indagini farebbero pensare ad un’aggressione dell’uomo contro la consorte dopo un violento litigio ma la difesa dell’imputato non ci sta. I morsi rilevati sul volto della vittima non sarebbero quelli, improbabili, inferti con la dentiera utilizzata dall’uomo piuttosto sarebbero compatibili con i canini aguzzi del loro Labrador. Rimangono ancora numerosi … Leggi tutto

VIAREGGIO – L’HA UCCISA A COLPI DI MAZZETTA PER POI DORMIRE ACCANTO AL CADAVERE

I due avrebbero poi deciso di condividere la promiscuità di un rapporto sentimentale tormentato non solo dai problemi di sopravvivenza ma anche dalla violenta gelosia di lui. Sino alla morte. Viareggio – Alla sbarra in Corte d’Assise Graziano Zangari, operaio calabrese di 48 anni, accusato dell’omicidio della compagna Chiara Corrado, 40 anni, morta ammazzata e … Leggi tutto

PASQUA IN PANDEMIA – DALLA PARTE DELLE DONNE: VERSO UN MONDO SENZA ABUSI

Il riscatto, In fondo è questa la Pasqua, il cui termine ebraico significa “passare oltre”. Un nuovo inizio, che passa per mezzo di un sacrificio. Per un giorno al bando il consumismo, in favore di un po' di spiritualità. C’è una pandemia silenziosa che si estende nel nostro Paese, parallela a quella del Covid che, … Leggi tutto

NAPOLI – L’HA ACCOLTELLATA PERCHE’ NON VOLEVA DISTRUGGERE LA FAMIGLIA

L'ennesimo femminicidio si è consumato secondo un tragico copione ormai consolidato. Da Terni a Napoli forse con l'intenzione di ucciderla mentre dormiva. Napoli – Resta in carcere l’assassino di Ornella Pinto. Il Gip di Terni ha convalidato il fermo in carcere per Pinotto Iacomino, 43 anni, albergatore, con l’accusa di omicidio volontario in danno di … Leggi tutto

CASANDRINO – ERO DIVENTATA UN GIOCATTOLO CHE POTEVA ROMPERE QUANDO VOLEVA

Femminicidi tentati e consumati sono in netto aumento. Alle prime avvisaglie, senza indugi, si deve ricorrere alle forze dell'ordine. Attendere, spesso, significa morire. Casandrino – Mentre i femminicidi si susseguono incessanti in questo primo scorcio dell’anno c’è anche chi si salva dal compagno aguzzino denunciandolo. L’uomo è finito in galera ma da dietro le sbarre … Leggi tutto

ROMA – NON AVEVA AVUTO MAI RAPPORTI PRIMA DELLO STUPRO. CHIESTO L’ERGASTOLO PER I PRESUNTI ASSASSINI

La morte della giovane è avvenuta in un ambiente di massimo degrado dove droga e violenza seguono di pari passo il disagio di molti giovani. Rimangono da chiarire alcuni aspetti dell'omicidio e le dichiarazioni di alcuni testimoni. ROMA – Per la Procura di Roma dovranno marcire in galera i presunti responsabili della morte di Désirée … Leggi tutto

ROMA – FESTA DELLA DONNA: ANCORA LONTANI DALLA PARITA’ E DAL RISPETTO DEI DIRITTI

Le ricorrenze sono solo un momento durante il quale il problema si ripropone ma una volta spenti i riflettori la violenza di genere continua ad occupare le pagine di cronaca nera. Roma – Lunedì 8 marzo si celebra l’annuale dei diritti della Giornata Internazionale donna, spesso semplicemente chiamata Festa delle donne, corredata con tanto di … Leggi tutto

FAENZA – AVEVANO STUDIATO UN DELITTO PERFETTO: MANDANTE ED ESECUTORE IN GALERA

Il delitto perfetto non esiste e la riprova, qualora ce ne fosse bisogno, è proprio nel disegno criminoso che avrebbero messo in piedi i due presunti responsabili della morte di Ilenia Fabbri. Faenza – A uccidere Ilenia Fabbri, 46 anni, impiegata, sarebbe stato un amico dell’ex marito. L’uomo, ingaggiato come killer, avrebbe sgozzato la donna … Leggi tutto

ROMA – RITRATTANO IN AULA: LE TRAGEDIE ANNUNCIATE DELLE DONNE CHE SI PIEGANO AL MOSTRO

Paura, intimidazioni e rimorsi in uno con la giustificazione delle violenze subite dal compagno aguzzino causano, sempre più di frequente, femminicidi annunciati. Occorre maggiore sostegno ai soggetti più deboli. Roma – Una ritrattazione shock in aula: “mi sono inventata tutto”. È successo qualche giorno fa, durante un processo. Una donna da anni vittima di maltrattamenti … Leggi tutto

GENOVA – MASSACRATA A COLTELLATE PERCHE’ LA SUA EX NON VOLEVA SAPERNE DI TORNARE CON LUI E SCUCIRE ALTRI SOLDI

Forse uno dei femminicidi più efferati che si sono consumati in Italia in tempo di Covid. Stando ai numeri durante la pandemia i delitti di genere in ambito familiare sono aumentati in maniera preoccupante. Alle prime avvisaglie di violenza occorre denunciare subito. Genova – “…Sono entrato in negozio e abbiamo incominciato a discutere. Non voleva tornare … Leggi tutto