CARONIA – DANIELE MONDELLO PIANGE SULLA BARA DEL PICCOLO GIOELE.

L'evoluzione della vicenda non era prevedibile ma l'epilogo, drammatico, era quasi scontato. In atto ancora verifiche e indagini scientifiche da parte della magistratura e dei consulenti. Caronia – I resti ritrovati sono compatibili con quelli di un bambino di 3-4 anni. Non si sbilancia ancora il procuratore Angelo Cavallo, lui deve affidarsi ai riscontri degli … Leggi tutto

MODICA – EVAN UCCISO PERCHE’ PIANGEVA.

Per non sentirlo urlare l'avrebbe percosso a morte. Domani l'interrogatorio di garanzia al presunto assassino e alla madre della piccola vittima. Modica – È stata eseguita nel primo pomeriggio di oggi l’autopsia sul corpo di Evan Lo Piccolo, il bambino di 21 mesi morto a causa delle percosse che, secondo l’accusa, sono state inferte dal … Leggi tutto

CARONIA – RITROVATI RESTI DI UN BAMBINO. SAREBBERO DI GIOELE. IN CORSO VERIFICHE.

Il cadaverino irriconoscibile potrebbe aver subìto gli insulti di animali selvatici che ne avrebbero disperso i resti. In corso il riconoscimento e gli esami del Dna. Caronia – Trovati i resti di un bimbo in prossimità di dove era stato scoperto il cadavere di Viviana Parisi. A trovarli Pino Di Bello, 55 anni, un carabiniere … Leggi tutto

CARONIA – ANCHE L’ESERCITO E CENTINAIA DI VOLONTARI CERCANO GIOELE

Sono scese in campo tutte le forze disponibili per cercare il bimbo sparito nel nulla. Nessuno si fa illusioni ma la soluzione del caso sembra ancora molto lontana. Caronia – “…Invito tutti quelli che si vogliono unire alle ricerche di mio figlio Gioele a presentarsi oggi 19 agosto presso il centro di coordinamento sulla SS113 … Leggi tutto

ROSOLINI – LA MORTE DI EVAN. TRAGEDIA ANNUNCIATA

Se i servizi sociali erano stati informati delle violenze sul minore dal padre della vittima un loro intervento avrebbe potuto evitare la tragedia. Rosolini – Una tragedia annunciata e nessuno ha fatto nulla per impedirla. La morte del piccolo Evan poteva essere evitata perché le forze dell’ordine e i Servizi Sociali di Rosolini, in provincia di … Leggi tutto

TUNISI – 11 MILIONI DI EURO PER LA TUNISIA. DA KAIS SAIED LE SOLITE PROMESSE DA MARINAIO.

Siccome navighiamo nell'oro ci permettiamo l'ennesimo esborso in favore di un Paese che, sino ad oggi, non ha fatto nulla per contrastare l'emigrazione clandestina e di centinaia di individui infetti da Covid-19. Da Tunisi le solite promesse a fronte di soldi contanti. Tunisi – Altro viaggio di Lamorgese e Di Maio in Tunisia. Guai a … Leggi tutto

METALDETECTOR – LA LEGGE ED IL BUONSENSO POSSONO CONVIVERE.

In Italia ci sono leggi che regolano le attività di ricerca nel sottosuolo. Le apparecchiature sono di libera vendita ma il loro utilizzo è regolamentato da norme nazionali e regionali a cui bisogna attenersi per non incappare in sanzioni pecuniarie e denunce penali. Ciao a tutti Amici e ben trovati. Nel corso degli anni, praticando … Leggi tutto

ROMA – 5 STELLE CON L’ACQUA ALLA GOLA. NESSUNO LANCIA UN SALVAGENTE.

In un movimento in cui parlare di soldi era considerato un tabù, oggi per i 5 Stelle parlare di moneta è all'ordine del giorno, più nel male che nel bene. L'ennesimo scandalo si abbatte ai sui transfughi che si difendono a spada tratta. Roma – Ormai si naviga a vista nel Movimento 5 Stelle. Pare con … Leggi tutto

REGGIO EMILIA – TRA LAMBRUSCO E TORTELLINI NASCEVANO LE BRIGATE ROSSE.

In un'anonima trattoria della bassa emiliana si erano dati appuntamento, mezzo secolo fa, i protagonisti degli anni di piombo. Gli ignari gestori ne tracciano un profilo innocente, fra tigelle e mortadella, assai diverso dagli assassini di Aldo Moro. Reggio Emilia – E’ il 17 agosto del 1970. Metti una serata tra amici al ristorante ”Da … Leggi tutto