CASANDRINO – ERO DIVENTATA UN GIOCATTOLO CHE POTEVA ROMPERE QUANDO VOLEVA

Femminicidi tentati e consumati sono in netto aumento. Alle prime avvisaglie, senza indugi, si deve ricorrere alle forze dell'ordine. Attendere, spesso, significa morire. Casandrino – Mentre i femminicidi si susseguono incessanti in questo primo scorcio dell’anno c’è anche chi si salva dal compagno aguzzino denunciandolo. L’uomo è finito in galera ma da dietro le sbarre … Leggi tutto

FAENZA – UN KILLER PROFESSIONISTA PER AMMAZZARLA IN CASA?

I sospetti gravano sull'ex marito della vittima che potrebbe aver assoldato un killer per eliminare Ilenia che pretendeva una cospicua somma di denaro per presunti lavori non retribuiti nell'azienda di famiglia. L'uomo respinge le accuse. Faenza – Un uomo sconosciuto, alto, dalla corporatura atletica e vestito di scuro sarebbe stato visto fuggire dall’appartamento della vittima … Leggi tutto

CABIATE – BOTTE E ABUSI SINO ALLA MORTE SU UNA BIMBA DI 18 MESI

Una volta concluse le indagini si potrà fare maggiore chiarezza sulla drammatica vicenda che ha riproposto alla ribalta delle cronache il terribile fenomeno degli abusi sui minori in ambito familiare. Cabiate – Le violenze ed i soprusi sui minori hanno subito e subiscono preoccupanti impennate. E sempre più nell’ambito familiare. Quello di Cabiate, in provincia … Leggi tutto

MUGNANO DI NAPOLI – TIZIANA UCCISA DA UN INSOSPETTABILE?

Se si trattasse di omicidio l'ignoto assassino, ed i suoi complici, potrebbe aver avuto a che fare con i video a luci rosse oppure con altre situazioni compromettenti. Tiziana testimone scomoda? Mugnano di Napoli – Più che di un suicidio potrebbe trattarsi di omicidio quello che ha avuto per vittima Tiziana Cantone, 31 anni, la … Leggi tutto

FRASSILONGO – LE CAPRE DI GUDETA SONO IL MIO FUTURO: COME AVREBBE VOLUTO LEI.

Le capre e altri piccoli animali che furono della coraggiosa ambientalista etiope ammazzata da un operaio al quale aveva fatto del bene, adesso sono al sicuro con Beatrice Zott che se ne prende cura con amore e passione. Frassilongo – Penserò io alle capre di Agitu Gudeta, continuerò a nutrirle e curarle, come avrebbe voluto … Leggi tutto

ALGHERO – ERGASTOLANO SEMILIBERO AVREBBE UCCISO LA SUA COMPAGNA PER SOLDI

Anche per il secondo omicidio tutti gli indizi sarebbero contro di lui. Farci avrebbe ucciso la sua donna perché la poveretta si sarebbe rifiutata di dargli i soldi per l'ampliamento della pizzeria. Alghero – Avrebbe ucciso due volte: la prima volta per impadronirsi di un’auto, la seconda per rubare i soldi alla sua compagna. Il … Leggi tutto

CONTESSA ENTELLINA – I RESTI OSSEI IN FONDO ALLA DIGA SONO DI DUE UOMINI MORTI AMMAZZATI?

Una corda e un cubo di cemento ritrovati sui fondali della diga vicino ai resti ossei farebbero pensare comunque ad un duplice omicidio. Appena terminate le analisi scientifiche si potrà saperne di più. Contessa Entellina – Appena ultimate le verifiche biologiche sui resti ossei ritrovati sui fondali della diga “Mario Francese” (già diga Garcia poi … Leggi tutto

LAIGUEGLIA – NESSUNO HA MAI CREDUTO NELLA SUA FUGA VOLONTARIA

Particolarmente attaccata a figli e nipoti la donna non sarebbe mai fuggita cosi all'improvviso e senza lasciare tracce. Di contro indagini e ricerche non hanno mai dato esito. Laigueglia – Archiviata come fuga volontaria la scomparsa da casa di Marisa Comessatti, vedova con due figlie, sparita nel nulla. Il Pm Giovanni Battista Ferro, della Procura … Leggi tutto

MONTECASSIANO – MASSACRATA DI BOTTE E STRANGOLATA: ROSINA CARSETTI CONOSCEVA IL SUO ASSASSINO?

La vittima avrebbe sorpreso il rapinatore solitario mentre rovistava fra i cassetti? Nell'inchiesta permangono diversi punti oscuri che potrebbero essere chiariti nelle prossime ore con risvolti eclatanti. Montecassiano – Mentre si susseguono i sopralluoghi dei carabinieri nella villetta di via Pertini 31 dove è stata ritrovata cadavere Rosina Carsetti, i tre congiunti della vittima reiterano … Leggi tutto

NAPOLI – IL BOSS E’ SFUGGITO ALL’AGGUATO MA CIRO NON HA AVUTO SCAMPO

Francesco Emilio Borrelli ed altri consiglieri regionali si sono battuti contro murales ed altarini che celebrano la camorra e le sue vittime ma pare che nessuno abbia ancora rimosso dipinti murali e lumini. Napoli – Il movente dell’omicidio di Ciro Caiafa, ammazzato in casa propria a colpi di pistola la notte fra il 30 ed … Leggi tutto