Noto addestratore cinofilo prende a calci il suo cane. Animalisti sporgono denuncia

Gli animalisti di Enpa, Leidaa, Lav, Lndc e Oipa annunciano querele per maltrattamento mentre il mondo di internet si scatena contro l’istruttore dal “piede” pesante E’ stata aperta anche una petizione su Change.org contro Claudio Mangini, l’addestratore cinofilo di Massa Marittima che durante un’esercitazione prende a calci un lupo cecoslovacco che si piega in due dal … Leggi tutto

GELA – E’ MORTO IL CUCCIOLO IMPICCATO AD UN TABELLONE DELLA STAZIONE

Il cane era affetto da una malattia virale grave e non ce l'ha fatta. Adesso la polizia sta tentando di identificare i tre responsabili delle sevizie grazie alle testimonianze e ai video delle telecamere di videosorveglianza. Gela – Lo sfortunato cucciolo di cane che qualche giorno fa era stato salvato da un tentativo di impiccagione … Leggi tutto

CASANDRINO – ERO DIVENTATA UN GIOCATTOLO CHE POTEVA ROMPERE QUANDO VOLEVA

Femminicidi tentati e consumati sono in netto aumento. Alle prime avvisaglie, senza indugi, si deve ricorrere alle forze dell'ordine. Attendere, spesso, significa morire. Casandrino – Mentre i femminicidi si susseguono incessanti in questo primo scorcio dell’anno c’è anche chi si salva dal compagno aguzzino denunciandolo. L’uomo è finito in galera ma da dietro le sbarre … Leggi tutto

ROMA – RITRATTANO IN AULA: LE TRAGEDIE ANNUNCIATE DELLE DONNE CHE SI PIEGANO AL MOSTRO

Paura, intimidazioni e rimorsi in uno con la giustificazione delle violenze subite dal compagno aguzzino causano, sempre più di frequente, femminicidi annunciati. Occorre maggiore sostegno ai soggetti più deboli. Roma – Una ritrattazione shock in aula: “mi sono inventata tutto”. È successo qualche giorno fa, durante un processo. Una donna da anni vittima di maltrattamenti … Leggi tutto

GENOVA – MASSACRATA A COLTELLATE PERCHE’ LA SUA EX NON VOLEVA SAPERNE DI TORNARE CON LUI E SCUCIRE ALTRI SOLDI

Forse uno dei femminicidi più efferati che si sono consumati in Italia in tempo di Covid. Stando ai numeri durante la pandemia i delitti di genere in ambito familiare sono aumentati in maniera preoccupante. Alle prime avvisaglie di violenza occorre denunciare subito. Genova – “…Sono entrato in negozio e abbiamo incominciato a discutere. Non voleva tornare … Leggi tutto

VALSAMOGGIA – TENEVA IN FRIGO CARCASSE DI CANI E GATTI. DENUNCIATA ACCUMULATRICE SERIALE DI ANIMALI

La donna, che ha subito anche un Tso considerate le sue precarie condizioni di salute e psicologiche, viveva in un ambienta degradato assieme all'anziana madre e ad altri animali tenuti al limite della sopravvivenza tra escrementi e sporcizia. Valsamoggia – Una tartaruga, galli, galline, 11 gatti e 24 cani sono stati ritrovati dalle guardie zoofile … Leggi tutto

ROSOLINI – LA MORTE DI EVAN. TRAGEDIA ANNUNCIATA

Se i servizi sociali erano stati informati delle violenze sul minore dal padre della vittima un loro intervento avrebbe potuto evitare la tragedia. Rosolini – Una tragedia annunciata e nessuno ha fatto nulla per impedirla. La morte del piccolo Evan poteva essere evitata perché le forze dell’ordine e i Servizi Sociali di Rosolini, in provincia di … Leggi tutto

MODICA – EVAN UCCISO PERCHE’ PIANGEVA.

Per non sentirlo urlare l'avrebbe percosso a morte. Domani l'interrogatorio di garanzia al presunto assassino e alla madre della piccola vittima. Modica – È stata eseguita nel primo pomeriggio di oggi l’autopsia sul corpo di Evan Lo Piccolo, il bambino di 21 mesi morto a causa delle percosse che, secondo l’accusa, sono state inferte dal … Leggi tutto

BOLOGNA: AIUTO VENITE A SALVARMI, PAPA’ MI PICCHIA COL MATTERELLO!

Il premier Conte. Che decisione prenderà?

I casi di violenza su minore, consumati in famiglia, hanno subito una pericolosa impennata ma grazie alle associazioni di volontariato ed al tempestivo intervento delle forze dell'ordine sono sempre di più i bimbi posti in salvo. Come in questo caso nel capoluogo felsineo. Bologna – Un altro episodio di violenza e di maltrattamenti in famiglia. … Leggi tutto

BRONI – 10 MESI DI CARCERE PER MALTRATTAMENTI ED EVASIONE. MOLDAVO IN MANETTE.

Condannato a 10 mesi il moldavo violento scoperto fuori dal domicilio dove avrebbe dovuto scontare la detenzione. Broni – Era ai domiciliari, ora finisce in carcere perchè ha picchiato la compagna. Tutto inizia lo scorso 6 luglio quando i carabinieri di Broni erano intervenuti in casa di una donna ucraina di 46 anni che aveva … Leggi tutto