Confiscati 16 milioni di euro in Romania

La confisca è avvenuta grazie alla normativa europea 2018/1805, entrata in vigore nel dicembre 2020, che riguarda il riconoscimento reciproco del provvedimento di congelamento e di confisca dei beni anche in altre nazioni della CE. Salerno – La confisca di beni di circa 16 milioni di euro ad un imprenditore salernitano, Roberto Squecco di 55 … Leggi tutto

Sotto un treno per porre fine al suo tormento

I sei presunti responsabili delle violenze in danno della vittima sono stati identificati e arrestati. Pur di vederlo soffrire lo avrebbero capovolto a testa in giù riprendendo con il telefonino le torture. Quando non ne ha potuto più Marco Ferrazzano ha scelto il suicidio. FOGGIA – Lo avrebbero insultato e picchiato costringendolo a fare le … Leggi tutto

Non era morta d’infarto ma per mano del convivente

Dopo due anni di indagini la Mobile palermitana, coordinata dalla locale Procura, avrebbe chiuso il cerchio su un delitto difficile il cui primo sospettato era ed è rimasto il convivente della vittima. Da successivi accertamenti scientifici la donna polacca non sarebbe morta per una crisi cardiaca ma per la grave ferita riportata al cranio. Palermo … Leggi tutto

Addestrato per uccidere l’avrebbe fatta a pezzi perché la donna aspettava un figlio?

L’uomo, già sposato e padre di due figli in Camerun, aveva intrecciato una relazione con la brava studentessa connazionale. Gli inquirenti indagano sul passato nebuloso dell’uomo, su Pc e telefonini in uso all’ex soldato e alla vittima mentre si cerca ancora il luogo della mattanza e l’arma o le armi del delitto. Bologna – Ancora … Leggi tutto

NAPOLI – L’HA ACCOLTELLATA PERCHE’ NON VOLEVA DISTRUGGERE LA FAMIGLIA

L'ennesimo femminicidio si è consumato secondo un tragico copione ormai consolidato. Da Terni a Napoli forse con l'intenzione di ucciderla mentre dormiva. Napoli – Resta in carcere l’assassino di Ornella Pinto. Il Gip di Terni ha convalidato il fermo in carcere per Pinotto Iacomino, 43 anni, albergatore, con l’accusa di omicidio volontario in danno di … Leggi tutto

POZZOL GROPPO – SESSO E SOLDI PER IL FALSO PATRIARCA DELLE FAMIGLIE DIVINE

L'uomo non era nuovo a queste iniziative truffaldine ma stavolta aveva messo su un vero e proprio "piano diabolico" fingendosi santone e fondatore di "famiglie divine" con le quali spillava soldi a diverse donne sfruttando la loro devozione religiosa. Pozzol Groppo – Ex assicuratore (e responsabile amministrativo in materia fiscale come scriveva sul suo profilo … Leggi tutto

SIRACUSA – SEQUESTRATE ARMI E DROGA: EDIFICIO LIBERATO DAI PUSHER

Liberato dalla nefasta presenza dei pusher e delle telecamere-spia, la palazzina è stata affidata al Comune aretuseo mentre i condomini potranno tornare ad una vita normale. Siracusa – Gli Agenti della Squadra Mobile, da tempo impegnati in operazioni di contrasto alla vendita ed al consumo di droga nelle piazze dello spaccio aretuseo, nel corso di … Leggi tutto

SIRACUSA – NELLA CASA DELL’ARSENALE SCOPERTE ALTRE ARMI E MUNIZIONI NASCOSTE

Nel medesimo casolare, nel settembre scorso, era stato ritrovato un ingente quantitativo di armi e munizioni forse al servizio della mafia locale. Stavolta altre armi e munizioni abilmente nascoste. Siracusa – Gli investigatori della Squadra Mobile di Siracusa insieme ai colleghi del Commissariato di P.S. di Lentini hanno arrestato Mery Scrofani di 36 anni per … Leggi tutto

MILANO – PER TRENT’ANNI ABUSATE DA QUANDO ERANO PICCOLE. IL GURU NEGA

Setta satanica strappava dagli affetti familiari bambine di 10 anni che poi venivano violentate e seviziate da persone senza scrupoli in nome di Belzebù, Il guru a capo dell'organizzazione criminale nega la sua trentennale attività di presunto orco. Milano – Da pochi giorni si sono concluse le perquisizioni ordinate dalla Dda di Torino all’interno di … Leggi tutto

NAPOLI – INDAGATO IL “FALCO” CHE HA UCCISO IL GIOVANE RAPINATORE. ATTO DOVUTO

Durante l'intervento dei poliziotti per sventare la rapina alcuni colpi centravano Luigi Caiafa che con un complice aveva tentato di derubare denaro e preziosi a tre persone. Napoli – L’agente che ha sparato contro Luigi Caiafa di 17 anni, uccidendolo, è formalmente accusato di eccesso colposo di legittima difesa. La Squadra Mobile era intervenuta per … Leggi tutto