Viterbo – Identificato e denunciato: gettava rifiuti solidi nel corso d’acqua

I carabinieri Forestali hanno denunciato un uomo ritenuto responsabile di inquinamento del fiume Marta dove gettava ogni genere di rifiuti. Viterbo – Militari della stazione carabinieri Forestali di Montefiascone, dopo aver constatato diversi quantitativi di rifiuti in prossimità e all’interno dell’alveo del fiume Marta, hanno immediatamente avviato accertamenti finalizzati all’individuazione del responsabile di tale deprecabile … Leggi tutto

Firenze – Adesso fa gola il Rodio. Arrestati due ladri di metalli da 500 euro al grammo

Oltre all’ipotesi di un possibile “mercato nero” dei pezzi di ricambio, non è escluso che i veri “oggetti del desiderio” possano essere i pochissimi grammi di metallo prezioso contenuto proprio all’interno del Dpf. Firenze – Ieri sera la Polizia di Stato ha arrestato due cittadini albanesi di 24 anni, accusati del furto aggravato in concorso di un … Leggi tutto

Milano – Avevano fatto man bassa in casa dei calciatori Calhanoglu e Sensi e dell’influencer Chiara Biasi: arrestati i due ladri acrobati

Individuata dalla polizia di Stato la presunta coppia di responsabili dei furti in appartamento di noti Vip del mondo del calcio e dei Social. Due cittadini croati in manette. Milano – La Polizia di Stato, coordinata dalla Procura della Repubblica, ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, richiesta dai Pubblici ministeri del VII Dipartimento … Leggi tutto

Palermo – Rapina aggravata, arrestati due pregiudicati

Ripresi dalle telecamere di videosorveglianza, minacciavano una coppia per estorcergli denaro. Palermo – Carabinieri della stazione PA-Crispi hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misura cautelare, emessa dal Tribunale di Palermo, su richiesta della competente Procura della Repubblica, nei confronti di un 37enne e un 33enne, rispettivamente destinatari della custodia cautelare in carcere e … Leggi tutto

Cara privacy, non ti riconosco più!

privacy riconoscimento facciale

L’Italia sa farsi valere in qualcosa: le limitazioni al riconoscimento facciale. L’intuizione è buona ma c’è ancora spazio per la prevenzione di concreti rischi per i cittadini. Roma – E poi dicono che facciamo sempre figure barbine in Europa, che prendiamo ceffoni a destra e a manca su questioni vitali. A volte, invece, i miracoli … Leggi tutto