Dia: 6 arresti tra Piemonte e Calabria per associazione a delinquere e truffa in danno dello Stato aggravati dalla transnazionalità

Vasta operazione di polizia ancora in corso coordinata dalla Direzione investigativa antimafia su provvedimento del Gip di Torino e Procura distrettuale con arresti di sei persone ritenute responsabili anche di usura e falsità ideologica. Dalle prime ore del mattino, a Torino ed in provincia di Reggio Calabria, la Direzione Investigativa Antimafia, con la collaborazione di … Leggi tutto

Droga e ricette false: nei guai medici e gregari

Polizia e Guardia di Finanza, coordinati dalla Dda etnea, hanno interrotto un cospicuo traffico di stupefacenti tra gli States e il Bel Paese. Dalla droga si è passati poi alla truffa aggravata ai danni dello Stato e del SSN per prescrizione abusiva di farmaci, ricettazione e certificazioni fasulle. Siracusa – Nell’ambito di articolate attività d’indagine … Leggi tutto

PALERMO – AMBULANZE E CONFRATERNITE: I VECCHI AMORI DELLA MAFIA

Il trasporto degli infermi e le confraternite di soccorso, in uno con il racket del caro estinto, portano nelle casse della mafia soldi a palate. Stavolta le Fiamme gialle hanno messo le mani su una vasta organizzazione criminale che avrebbe rubato ingenti risorse all'Asp. Palermo – Le ambulanze sono da sempre una grande passione per … Leggi tutto

INCHIESTA – DIPLOMA DI MATURITA’ E PASSAPORTO INFORMATICO: NON OCCORRE STUDIARE, BASTA PAGARE

L'inchiesta parte da un'indagine iniziale della Fiamme gialle conclusasi poi con un blitz in diversi istituti scolastici privati nel 2015. Miur, Regione Siciliana e Ufficio Scolastico Regionale, a tutt'oggi, pare non si siano costituiti parte civile nonostante l'enorme danno al pubblico interesse. Lo faranno? Ragusa – Capita spesso nel dibattito pubblico, ma anche nei dialoghi … Leggi tutto

FALSE ATTESTAZIONI PER LAVORO E PERMESSO DI SOGGIORNO. ARRESTATI.

Due fratelli italiani di Prato tramite la loro società attestavano falsamente la frequentazione di corsi sulla sicurezza degli operai affinché quest’ultimi risultassero più che qualificati. Producevano false richieste di lavoro e falsificavano la frequenza ai corsi sulla sicurezza degli operai che, invece, erano “reclutati” quotidianamente e impiegati in oltre 30 cantieri tra Firenze, Prato e … Leggi tutto