La famiglia non ci sta: vogliamo la verità

Per la Procura di Patti il caso è chiuso ma le famiglie Parisi e Mondello proseguiranno la battaglia giudiziaria perché non credono all’ipotesi dell’omicidio-suicidio sostenuta dagli inquirenti:”… Viviana era credente – dicono i parenti – non pazza…”. Caronia – L’ultimo atto della tragica vicenda è stato siglato dalla Procura di Patti che ha richiesto al … Leggi tutto

CARONIA – OMICIDIO O SUICIDIO? I NODI DEL GIALLO DI CARONIA NON SI SCIOLGONO

Scoprire la verità, in questi casi, rappresenta il classico colpo di fortuna. Anche se ancora occorrono approfondimenti e verifiche da aggiungere all'intricato puzzle investigativo. Procura e consulenti di parte su fronti contrapposti. Caronia – Il giallo sulla morte di Viviana Parisi e Gioele Mondello si infittisce sempre di più logorando l’esistenza di congiunti e parenti … Leggi tutto

CARONIA – LA FAMIGLIA MONDELLO INGAGGIA NUOVI ESPERTI PER SCOPRIRE LA VERITA’

A più di quattro mesi dal ritrovamento dei corpi senza vita di madre e figlio ancora nessuna novità. Per la Procura di Patti rimane in piedi l'ipotesi di omicidio-suicidio. Caronia – Tutto da rifare nell’inchiesta sulla morte di Viviana Parisi e Gioele Mondello? Così sembra, a detta di Daniele Mondello, marito della donna e padre … Leggi tutto

CARONIA – NON RIMANE CHE IL DUPLICE OMICIDIO: MA PERCHE’?

In attesa dei risultati di tutte le perizie esperite dai CTU della Procura di Patti l'ipotesi del duplice omicidio torna prepotentemente alla ribalta. Rimane da scovare il movente. Caronia – Nel tragico viaggio di Viviana e Gioele un evento scatenante ha provocato la morte dei due congiunti. Probabilmente in maniera differita. E se sul corpo … Leggi tutto

CARONIA – MI SENTO DEBOLE, CONFUSA, ALLE VOLTE VORREI SOLO SCAPPARE DA TUTTO. COSI E’ STATO.

Al di là delle considerazioni dei tecnici e dei criminologi nella lettera che Viviana scrive al padre Luigino è forse contenuto il movente della tragedia. La fuga dal mondo ma soprattutto da sé stessa rappresenta l'unica soluzione. E l'ultima. Caronia – Ancora misteri e congetture sulla tragica fine di Viviana Parisi e Gioele Mondello. I … Leggi tutto

CARONIA – FINITI GLI ACCERTAMENTI SCIENTIFICI CI SARA IL CONFRONTO PER LA VERITA’

Una volta espletate tutte le perizie e messi a confronto i dati degli esami, gli esperti potranno ipotizzare la loro verità sulla morte di mamma e figlio. Caronia – Mentre continuano le analisi degli esperti sulle spoglie di Viviana Parisi e del figlioletto Gioele Mondello, tecnici informatici e telefonici continuano le verifiche su tablet e … Leggi tutto

CARONIA – FORSE GIOELE ERA RIMASTO FERITO NELL’INCIDENTE. LA MAMMA E’ FUGGITA DISPERATA SENZA META

Le tracce di sangue rinvenute sul cranio della piccola vittima potrebbero protendere per un'emorragia cerebrale da urto contro un sedile d'auto o un poggiatesta. La mamma sarebbe poi fuggita disperata ma senza meta con il bimbo in braccio. Al termine degli accertamenti gli esperti potranno essere più chiari. Caronia – Una vicenda oltre che triste … Leggi tutto

CARONIA – VERITA’ INQUIETANTI DIETRO LA MORTE DI VIVIANA E GIOELE?

Ancora troppi gli interrogativi dietro la morte atroce dei due congiunti. Gli avvocati della famiglia Mondello si pongono molte domande, alcune delle quali, qualora ottenessero risposte, non aggiungerebbero alcun tassello alla vicenda che potrebbe nascondere altre verità. Caronia – Viviana Parisi non ha mai tentato il suicidio. I legali di Daniele Mondello, Pietro Venuti e … Leggi tutto

CARONIA – PER CONOSCERE LA VERITA’ NON BISOGNA SEGUIRE UN FILO LOGICO.

Una mente disturbata da manie di persecuzione e alla mercé degli eventi sarà stata sopraffatta da stati di forte emozione conseguenziali agli accadimenti di quella giornata negativa. Un filo logico non c'è per farsi un'idea esatta della vicenda e del suo epilogo. Caronia – Gli inquirenti stanno valutando un ventaglio di ipotesi sulla sorte del … Leggi tutto

CARONIA – ANCORA NESSUNA TRACCIA DI GIOELE. L’AUTOPSIA NON ESCLUDE IL SUICIDIO. LA DONNA ERA IN CURA.

La vittima era in cura da tempo, temeva di essere pedinata e prendeva psicofarmaci specifici. Non si esclude, anche a seguito dell'autopsia, un gesto estremo magari dopo aver messo in salvo il figlio. Messina – Ci sono ferite compatibili con una caduta dall’alto, ma al momento tutte le ipotesi restano aperte. I primi riscontri sull’autopsia … Leggi tutto