Barbara Pasetti, vittima o carnefice?

La donna aveva un’auto blindata e viveva all’interno di un vecchio convento ristrutturato munito di decine di telecamere a circuito chiuso, un sofisticato sistema di sicurezza, mura alte e siepi al riparo da occhi indiscreti. Di chi aveva paura la donna? E perché? La sedicente fisioterapista rimane in carcere e dovrà spiegare ancora parecchie cose. … Leggi tutto