Padova – Sfruttava per soldi le donne con problemi psichici

Un uomo di 39 anni è stato denunciato perché ritenuto responsabile di sfruttamento di persone deboli ai fini di estorcere loro diverse somme di denaro. Padova – La denuncia di due donne ha permesso di mettere fine allo sfruttamento di persone fragili al fine di estorcergli denaro. A finire agli arresti un 39enne che approfittando … Leggi tutto

Dilaga la povertà, gongolano gli strozzini

Gli italiani hanno bisogno oggi di sostegno, non domani. E le misure prese sino ad oggi sono soltanto cure palliative. Il tesoretto conosciuto delle mafie in Italia ammonta a diversi miliardi di euro perché non utilizzare questo fiume di soldi per sostenere indigenti e aziende in crisi? Sempre meglio che saltare dove il muro è … Leggi tutto

Varese – Prestiti a tassi usurai: 5 arresti e sequestri per oltre due milioni di euro

I Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Varese hanno eseguito provvedimenti cautelari personali nei confronti di soggetti presumibilmente coinvolti in un giro di prestiti di denaro a tassi d’interesse usurari e di emissioni di fatture fasulle per operazioni inesistenti. Varese – L’ordinanza di custodia cautelare personale che ha riguardato 5 soggetti, 2 … Leggi tutto

Quel Dna maschile in auto e in casa Pasetti

Il particolare biologico diventa estremamente importante per gli investigatori che, appena finite le analisi di comparazione, saranno in grado di attribuire il Dna, scoperto in due punti diversi ma appartenente allo stesso individuo, a persona nota o ignota. Poi ci sono anche numerose impronte digitali a corollario di quanto rinvenuto nell’auto della vittima, all’interno dell’ex … Leggi tutto

Usura: duro colpo ai cravattari. 5 arresti

La  Direzione Investigativa Antimafia ha dato esecuzione, alle prime luci dell’alba odierne, ad una ordinanza applicativa di misure cautelari nei confronti di 5 soggetti, emessa dal Gip di Salerno su richiesta della DDA. Salerno – I destinatari della misura cautelare personale, sono ritenuti, a diverso titolo, responsabili dei reati di concorso in violenza privata, usura, esercizio … Leggi tutto

Soldi – Italia attenta, Bruxelles ti guarda fisso

Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio. L’occhio dell’Europa è su di noi e sui soldi che spenderemo. Ricordando che non sono regali quelli che sembrano cadano a pioggia ma prestiti. Che dovremo ben spendere e poi restituire. Insomma ne abbiamo bisogno e va bene am riusciremo a varare le riforme salva-Paese? Da come siamo … Leggi tutto

Taci il Fisco ti ascolta!

Senza una radicale riforma dell’amministrazione finanziaria una vera ripartenza sarà impossibile. Occorre un Fisco più equo e giusto e, nel contempo, scovare il maggior numero di grandi evasori. Mettere le mani in tasca ai soliti noti è sin troppo facile ma cosi facendo si penalizzano sempre gli stessi contribuenti. Roma – Siamo tutti costantemente monitorati, … Leggi tutto

LA RIPARTENZA SARA’ FINANZIATA DAI CITTADINI EUROPEI? FORSE SI’

Bruxelles ci sta chiedendo gentilmente di sovvenzionare un prestito che poi saremo obbligati a risarcire con tessi d’interesse che, se pur esigui, esistono. Insomma, saranno gli stessi cittadini a finanziare la ripartenza? Non è da escludere. Il nuovo, e forse definitivo, piano dell’Unione Europea per rispondere alla crisi economica prodotta dal Covid-19, è stato annunciato … Leggi tutto

L’ITALIA A DUE CORSIE

LA GRANDE INDUSTRIA RISOLVE I PROPRI PROBLEMI MENTRE CRESCONO QUELLI DI MILIONI DI ITALIANI SENZA REDDITO. LA POLITICA E’ DIVENTATA OPERETTA COME NON MAI. MA I PROBLEMI, QUELLI QUOTIDIANI, RIMANGONO IRRISOLTI. Il duello Calenda-Renzi non è soltanto uno scontro sull’imminente politica economica del Paese ma rappresenta qualcosa di più, ovvero il corso che l’Italia del … Leggi tutto

SALVE LE BANCHE, IMPRESE KAPUTT.

Ad un tratto il decreto governativo per aiutare le partite Iva si trasforma in “decreto salva banche”. Può succedere che chi ha usufruito di un credito bancario deve prima estinguere il debito, magari con lo stesso finanziamento garantito dallo Stato, poi godersi la rimanente somma con interessi al di sotto del tasso medio (8,63%) e … Leggi tutto