ROMA – CON IL MES IN MANO LA VOGLIA DI PROPOSTE SCELLERATE

Il programma "Cose da fare, ora" sembra uno scherzo di cattivo gusto, specie per il termine "ora". Quando mai i due ultimi governi hanno brillato per tempestività? Chiedetelo ai cittadini che aspettano da mesi ristori e sussidi…

Roma – Non è solo Italia Viva a chiedere al Governo di usare i 36 miliardi del Mes. Anche il PD è a favore dell’utilizzo dei fondi europei e si porta più avanti rispetto al partito di Renzi – con cui ritrova un punto in comune –  arrivando a siglare le proposte in una campagna dal titolo “Cose da fare. Ora, con quell’ora che suona imperativo, o che dovrebbe averne il tono.

Aspetta che ho cose da fare. Ora…

Viene da chiedersi dove siano stati nell’ultimo anno (forse negli ultimi 10) ma pazienza. Un contributo al programma di governo in un PDF che si può riassumere in breve, magari evidenziando alcune piccole contraddizioni:

Fisco più equo

Dopo aver varato leggi da strozzinaggio legalizzato suona un po’ forzato, ma ci passiamo sopra.

Sostegno alle imprese

Dopo aver spinto per la delocalizzazione, massacrato i privati e partecipato all’aumento dell’IVA appare leggermente assurdo, ma pazienza.

Parità salariale tra uomo e donna

Qui possiamo anche essere d’accordo, ma forse la parità salariale dovrebbe essere una questione di meriti, competenze e capacità, indipendentemente dal genere. Si apprezza comunque lo sforzo.

Sostenibilità ambientale

In questo caso non si capisce bene dove vogliano andare a parare, forse si tratta di idee come quella di sostituire l’Ilva con l’allevamento di cozze. Diamo spazio alle idee.

Politiche attive per il lavoro

Questa è la sparata più grossa. Dopo essersi battuti come leoni per abolire l’odiato Articolo 18, è un punto che sfiora la personalità borderline.

Salute (con tanto di nota Mes in bella vista)

Intrigante, se si pensa a come Zingaretti abbia praticamente distrutto la sanità laziale e a come sia stato devastato in generale il sistema sanitario nazionale – con tagli impietosi da parte degli esponenti dei vari partiti nel corso dei loro infiniti saliscendi dalle poltrone, tutto in favore dei privati – ma può succedere di commettere un piccolo errore.

Scuola

Altri banchi con le rotelle o semplicemente azioni per evitare che certi edifici crollino in testa agli studenti?

La castroneria del secolo!

Welfare

Spolpato da decisioni scellerate nel corso degli anni, a prescindere dal colore del Governo di turno, lor signori compresi.

Al  termine  della  lettura  strappa  perfino  un  sorriso, come il post di Zingaretti  su  Facebook, in cui illustra “i pilastri e le scelte che devono ora caratterizzare l’azione di Governo mei prossimi mesi. Abbiamo proposto questo agli alleati e al Presidente Conte e questa è l’agenda che stiamo promuovendo in tutto il Paese.

Luca Zingaretti

Non che questi problemi siano comparsi adesso, ma forse i nostri politici entrano in possesso della capacità di individuarli solo dopo un certo periodo di tempo. Soprattutto dopo aver creato il guaio propongono soluzioni scaricando la colpa su qualcun altro. Volendo dar loro il beneficio del dubbio, vien da sperare che quell’ora non sia tra 10 anni.

 

Ti potrebbe interessare anche —->>

ROMA – OKAY PER IL MES MA I CINQUE STELLE SONO SEMPRE PIU’ SOLI

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa