E’ di Peter Neumair il cadavere di un uomo ripescato nell’Adige

Il corpo senza vita di una persona di sesso maschile era affiorata stamane sulle acque dell’Adige a Ravina di Trento. Il corpo recuperato dai vigili del Fuoco è stato identificato dall’avvocato che assiste la figlia dei coniugi morti.

Ravina di Trento – ll cadavere avvistato da un passante nelle acque del fiume Adige è di Peter Neumair. Lo conferma l’avvocato Carlo Bertracchi, legale di Madè Neumair, sorella di Benno, il fratello presunto assassino dei due genitori. L’identificazione sarebbe avvenuta tramite alcuni effetti personali tra cui un orologio.

Il presunto assassino, reo confesso, e i due genitori morti ammazzati

Per la conferma definitiva bisognerà attendere l’esame del Dna che la Procura di Bolzano potrà disporre nelle prossime ore. Dal 4 gennaio scorso erano in corso le ricerche dell’uomo ucciso a Bolzano insieme alla moglie Laura Perselli dal figlio Benno, 30 anni, insegnante di matematica nella scuola media e appassionato di fitness.

Benno Neumair, reo confesso, avrebbe prima strangolato il padre durante una colluttazione, mentre la madre sarebbe stata uccisa subito dopo. Il movente sembrerebbe riconducibile a motivi economici.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —->>

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa