10.000 confezioni di gel farlocco. Denunciati farmacista e imprenditore.

Continua incessante l'opera della Guardia di Finanza nel contrasto delle speculazioni sui prezzi e la rivendita di igienizzanti non autorizzati.

Milano – Stavolta sono state diecimila le confezioni di gel igienizzante messe in commercio senza la prescritta autorizzazione del ministero della Salute. La gran quantità di flaconi  sono state sequestrati dal primo Nucleo operativo delle Fiamme gialle di Milano a seguito di segnalazione di alcuni cittadini. I militari hanno scoperto in una farmacia milanese due tipi di gel venduti illegalmente come antivirali e antibatterici.  Il gel, come altri presidi sanitari, debbo ottenere, prima della commercializzazione, il nulla osta ministeriale che consiste anche nella valutazione della sicurezza nei riguardi del consumatore, dell’impatto ambientale e dell’efficacia del prodotto.

Gel igienizzante non autorizzato dal ministero.

Peculiarità, queste, che debbono essere bene evidenziate. I prodotti sequestrati erano privi di autorizzazione e una partita di gel era prodotta in Albania. I finanzieri, dopo avere individuato la rete di distribuzione hanno provveduto a sequestrare i flaconi in altre 7 farmacie milanesi che, nel frattempo, pare le avessero ritirate dalla vendita forse fiutando la retata. Per l’altra partita di igienizzante, di provenienza nazionale, i militari hanno compiuto un blitz in fabbrica rilevando la cessata produzione del prodotto da parte del titolare. La Guardia di Finanza ha denunciato alla procura di Milano l’amministratore della prima farmacia e il produttore del disinfettante con sede in Lombardia. Entrambi dovranno rispondere di frode in commercio.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa