ROMA – LE RESTRIZIONI NATALIZIE E POST CAPODANNO IN DUE DECRETI DIVERSI IN CONVERSIONE

Gli italiani sperano che quanto prima le istituzioni tornino a varare le leggi in Parlamento. Il ripetersi di decreti legge in maniera velocissima mette in crisi i dettami costituzionali. Che l'eccezione non diventi regola.

Roma – Per sapere esattamente come saremo messi nei prossimi giorni e onde evitare confusione e disguidi nell’informazione, abbiamo postato in maniera editabile i due provvedimenti di legge che vedete qui sotto. Si tratta del Decreto Legge del Presidente della Repubblica del 2 dicembre scorso e del DPCM del Presidente del Consiglio del 3 dicembre 2020 e valevole dal 4 di questo mese al 15 gennaio 2021.

Roma – Per meglio chiarire che i provvedimenti contenenti le restrizioni per le prossime festività e sino a due settimane dopo originano da due atti legislativi ben diversi. Entrambi entrano in vigore immediatamente dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale ma gli effetti prodotti sono provvisori, perché i decreti-legge perdono efficacia se il giorno stesso della promulgazione non sono presentati in Parlamento o se quest’ultimo non è convocato e si riunisce entro i cinque giorni seguenti, ovvero non li converte in legge entro 60 giorni dalla loro pubblicazione.

I due atti sottostanti sono in fase di conversione. DECRETO-LEGGE-2-dicembre-2020-numero-158-1.pdf    DPCM-valevole-dal-4-dicembre-2020-al-15-gennaio-2021.pdf

 

Ti potrebbe interessare anche —->>

ROMA – FATTA LA LEGGE, SCOPERTO L’INGANNO. OMISSIONI SUL DPCM DEL 13 OTTOBRE

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa