GEL E SAPONETTE A PREZZI D’ORO

A Vigevano l’ennesima speculazione su prodotti sanitari di largo consumo sgominata dai finanzieri che hanno sequestrato le confezioni e denunciato il farmacista furbastro

VIGEVANO – Vendeva gel igienizzante e saponette disinfettanti a prezzi spropositati, denunciato un farmacista di Vigevano. I finanzieri della Compagnia di Vigevano hanno denunciato il titolare di una delle più note farmacie cittadine perché vendeva gel igienizzante e saponette disinfettanti a prezzi gonfiati che andavano ben oltre il 400% rispetto al prezzo corrente. Durante i controlli le fiamme gialle hanno passato al setaccio i prezzi di vendita praticati sui beni essenziali per contenere la pandemia in atto.

Da queste verifiche sono venuti fuori i flaconi di gel igienizzante venduti con ricarichi stratosferici facendo scattare cosi la denuncia nei confronti del titolare del grande negozio di medicinali e materiale sanitario, aperto 24 ore su 24, per la condotta illecita punita dall’articolo 501 bis del codice penale, che può comportare la reclusione da sei mesi a tre anni ed una multa da 516 a 25.822 euro.

Anche a Garlasco le medesime speculazioni alcuni giorni addietro.

Lo stesso “trucco” era stato applicato alla vendita di saponette disinfettanti, alle quali era stata applicata una percentuale di ricarico sul prezzo d’acquisto che sfiorava il 300%. Al termine dell’operazione i finanzieri hanno sequestrato circa 70 pezzi tra flaconi di gel e saponette della stessa specie per poi deferire alla Procura della Repubblica di Pavia il trasgressore per aver posto in essere manovre speculative sulla vendita di tali prodotti:

”…Purtroppo – dice il tenente colonnello Christian Lazzaroni, comandante del Gruppo GdF di Pavia – continuano a registrarsi manovre speculative sui prezzi e a farne le spese sono sempre i clienti che necessitano dei prodotti utili al contrasto dell’epidemia in atto. Noi continueremo a controllare senza sosta con l’obiettivo di contrastare i comportamenti illeciti e le manovre speculative sui prezzi, mirando a garantire l’equilibrio del mercato e l’effettivo sostegno alla popolazione in un momento di forte difficoltà…”.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa