FLORIDIA – CONCLUSA L’OPERAZIONE SAN PAOLO CON ALTRI DUE ARRESTI. DECAPITATO CLAN MAFIOSO.

L'operazione di polizia, coordinata dalla DDA etnea, ha avuto un bilancio di 26 persone arrestate a vario titolo riconducibili al clan Aparo retto dal boss pro tempore Massimo Calafiore.

Floridia – Erano risultati introvabili quando i carabinieri avevano dato esecuzione all’ordinanza di misura cautelare ma sono stati raggiunti a Malta e tratti in arresto. Su delega della DDA di Catania, i carabinieri della Sezione operativa della Compagnia di Siracusa hanno chiuso il cerchio intorno all’operazione “San Paolo” che il 27 luglio scorso si era conclusa con l’esecuzione di 24 misure cautelari (19 in carcere e 5 ai domiciliari) per i reati di associazione di tipo mafioso, associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e usura, tentata estorsione ed esercizio abusivo dell’attività finanziaria, aggravati dal metodo mafioso.

Ti potrebbe interessare anche———>>ROMA – L’ANTIMAFIA SCOMUNICA L’ANTIMAFIA. SCONTRO TRA FAVA E ANTOCI.

Alcuni degli arrestati nel corso dell’operazione San Paolo.

L’operazione aveva colpito al cuore il clan Aparo retto pro-tempore da Massimo Calafiore. Gli ultimi arrestati sono una donna di 41 anni, incensurata, e Massimiliano Rossitto, con precedenti di polizia,  entrambi risultavano domiciliati nell’Isola dei Cavalieri.

Ti potrebbe interessare anche———>>REGGIO CALABRIA – ‘NDRANGHETA E MAFIA FACEVANO A MEZZO NELLE STRAGI: ERGASTOLO PER GRAVIANO E FILIPPONE.

CATANIA – MAFIA E POLITICA A BRACCETTO. INDIFFERIBILI LE RIFORME E RIACQUISTARE LA FIDUCIA DEL CITTADINO.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa