CROTONE – ARRESTATO L’ENNESIMO TRAFFICANTE DI ESSERI UMANI

Il rivoltante mercato di uomini e donne sembra sempre più proficuo per le organizzazioni criminali. L'affare sporco rende più della droga ma leggi per contrastarlo dovrebbero essere inasprite.

CrotoneSembra assurdo parlare di mercanti di uomini. nel 2021. Roba degna della Amistad, quando la società era cieca alla solidarietà e all’umanità. Oggi, pensiamo, non è possibile. Invece.

Quella dei trafficanti di esseri umani 2.0 è una realtà che sta prepotentemente emergendo in tutto il suo squallore.

Il 4 marzo scorso gli agenti della squadra Mobile di Siracusa, coordinati dalla Procura Distrettuale antimafia, hanno arrestato a Crotone è stato arrestato a Crotone Ahmed Sabir Abdalla, 26 anni.

L’arresto del trafficante

L’uomo è accusato di associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento di immigrazione clandestina e alla tratta di esseri umani.

Abdalla è arrivato in Italia a febbraio, durante una delle numerose operazioni di soccorso effettuate dalle navi O.N.G.

È stato grazie all’attività investigativa seguita allo sbarco, avvenuto nel porto di Augusta, che la squadra Mobile aretusea ha avuto modo di scoprire il ruolo di Abdalla, grazie anche alle numerose testimonianze di cittadini extracomunitari che hanno fornito racconti raccapriccianti sulle violenze che i migranti subiscono in Libia, in quelli che sembrano essere autentici campi di detenzione, prima di essere imbarcati alla volta l’Europa per mezzo di barchini sgangherati.

Le navi O.N.G.: umanitari o affaristi senza scrupoli?

Il resto lo conosciamo: gli scafisti li abbandonano a pochi chilometri dalla costa libica, lasciandoli in balia del proprio destino e la nave O.N.G. di turno arriva puntuale a salvarli.

Il sospetto di una stretta relazione tra le attività delle O.N.G. e degli scafisti è molto dibattuta, al punto che ci sarebbero prove secondo le quali esisterebbe una vera e propria organizzazione tra sodalizi e delinquenti. Un business che arricchisce trafficanti e traghettatori sulla pelle di poveri disgraziati trattati come merce.

Al momento dell’arresto Abdalla, come tanti altri suoi degni compari, era ospite presso il C.A.R.A. di Isola Capo Rizzuto.

Il Gip di Crotone ha convalidato il fermo ed emesso un’ordinanza di custodia cautelare per il trafficante.

La Squadra Mobile di Siracusa ha effettuato l’arresto

L’ottimo lavoro di magistratura e forze di polizia è riuscito a scoprire un altro tassello di questa oscura rete di morte ma è necessario aumentare i controlli e le attività investigative per tentare di sradicare un mercato fiorente che purtroppo ha preso piede fra l’indifferenza della politica.

Il business del traffico di uomini “rende più della droga”, dunque andrebbe perseguito con leggi molto più severe.

 

Ti potrebbe interessare anche —->>

MILANO – BRUCIANO MATERIALI E ACCENDONO FALO’. I RESIDENTI HANNO PAURA

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa