ASSOCIAZIONE SOS METAL DETECTOR NAZIONALE: AL SERVIZIO DELLA COMUNITA’

L'associazione si rende disponibile a ricercare oggetti smarriti dai cittadini o reperti importanti per le forze di polizia. Il servizio degli associati è reso a titolo volontario e gratuito.

Ciao a tutti Amici oggi vogliamo parlarvi di un sodalizio nazionale che sta lavorando per promuovere e divulgare il nostro hobby e per aiutare il prossimo

L’associazione nasce il 1 giugno 2019, grazie a una bella idea di Luciano Diletti, sottufficiale della Polizia di Stato in quiescenza, e Sonia Pellegrini. Lo scopo è quello di offrire un servizio al cittadino, in maniera assolutamente gratuita, e con l’ausilio di soci volontari, che riguarda la possibilità di ritrovare oggetti metallici smarriti.

Sonia Pellegrini e Luciano Diletti

Molto spesso un anello, un ciondolo, una collana o un bracciale perduti durante una gita in campagna o in spiaggia sono occasione di tensione e tristezza poiché spesso questi oggetti hanno un grande valore affettivo, oltre che materiale.

Il gruppo di volontari, infatti, si pone nelle condizioni di ritrovare gli oggetti dispersi nei posti più disparati come spiagge, giardini, terreni coltivati ma anche in ambito marino, lacuale e fluviale. Gli stessi appassionati del metal detector offrono la propria collaborazione anche agli organi di polizia che possono rivolgersi all’associazione per la ricerca di armi e munizioni nel sottosuolo.

Gli associati svolgono inoltre, in sinergia con l’associazione persone scomparse Penelope, la ricerca di effetti personali nei luoghi in cui siano stati rinvenuti i cadaveri di persone denunciate come scomparse. I volontari provvedono, in collaborazione con i vari Comuni, alla bonifica delle aree verdi, parchi e giardini.

Da poco hanno realizzato il primo evento di didattica ambientale per bambini, in collaborazione con l’associazione Nuovo Saline Onlus, simulando una caccia al tesoro con i metaldetector. Una volta scoperto il rifiuto metallico quest’ultimo verrà mostrato agli esperti e in base alle loro indicazioni sarà trasferito in apposite aree di raccolta differenziata.

In un anno e mezzo di operatività l’ente è stato riconosciuto sia dalla regione Abruzzo, ed iscritto all’albo regionale del terzo settore con DPG. 022/20, che dalla Regione Friuli Venezia Giulia dove figura iscritto nell’albo delle associazioni di volontariato. La medesima associazione è affiliata all’Enac come ente culturale ed è impegnata in molteplici progetti sia di carattere ambientale che storico-culturali.

Divenuto Onlus di diritto dallo scorso agosto, l’ente ha aperto sedi operative in Toscana, Molise, Friuli Venezia Giulia e Lombardia nominando i responsabili regionali e coordinatori di provincia per ogni sede.

L’opera di volontari e associati non ha finalità di lucro e le loro attività sono ripagate soltanto dai commoventi gesti di gratitudine che ricevono dalla collettività. Per saperne di più vi invitiamo a visitare il sito web dell’associazione benemerita: https://sosmetaldetector.it/  Nel ringraziarvi per l’interesse dimostrato, vi diamo appuntamento alla prossima settimana. 

 

Ti potrebbe interessare anche —->>

METAL-DETECTOR: COME FARE PER NON SCAVARE SINO AL CENTRO DELLA TERRA…

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa