METAL-DETECTOR: COME FARE PER NON SCAVARE SINO AL CENTRO DELLA TERRA…

Usando per bene le peculiarità del vostro metal e con due "dritte" vi evitiamo di trasformare i terreni in groviera. E ricordatevi di tappare le buche dopo la ricerca. E' un obbligo a cui non potete sottrarvi.

Ciao a tutti Amici e ben trovati. Questa settimana vi sveleremo, a grande richiesta, qualche trucchetto per evitare di scavare spazzatura inutile con i vostri metal-detector. Tantissime persone ogni giorno scrivono sui forum oppure sui gruppi Facebook chiedendo come fare per evitare di scavare “strappi” di lattina, tappi a corona, ferro arrugginito ed altre inutili immondizie metalliche.

Partiamo subito dal ferro: una volta sottoterra questo materiale viene intaccato dalla ruggine, la quale nel tempo rilascerà una sorta di alone intorno all’oggetto, questo alone farà si che il vostro metal detector emetta un suono positivo oltre al classico suono “gracchiante” ferroso.

Lattine e strappi di lattine sono una iattura.

Immaginate di utilizzare una sorta di discriminazione che vi permetterà di non sentire il ferro, passando sopra al target ferroso il filtro di discriminazione inizierà a lavorare facendo in modo di eliminare il suono del ferro ma, in questo caso, l’alone farà in modo di darvi una risposta buona inducendovi a scavare

Un’ottima soluzione è quella di utilizzare il metal detector senza discriminazione, in questo modo riuscirete a sentire il suono sia ferroso che buono ovvero una vasta gamma di suoni che, uniti all’indicazione ID sul display, vi daranno un’idea di ciò che si nasconde sotto la vostra piastra. Un’altra buona soluzione, forse più rapida, è quella di pompare la piastra sul target, in questo caso sempre utilizzando la discriminazione pari a zero il metal detector risponderà in maniera diversa perché le onde emanate dalla piastra colpiranno l’oggetto da un’altra angolazione e se si tratta di ferro, nel 90% dei casi, vi verrà data una risposta negativa.

Coprite sempre le buche

Passiamo ora ai maledetti tappi di bottiglia di birra, un incubo per tutti coloro che spazzolano in parchi o spiagge, anche qui ci siamo imbattuti in un video estero in cui si utilizzava un Nokta-Makro Anfibio. Nel filmato viene spiegato come distinguere un tappo a corona da una moneta, molti di voi sanno che il tappo produce lo stesso suono e lo stesso ID di una moneta. Una volta sul target, con la piastra posizionata al centro dell’oggetto, la risposta sarà positiva ma indietreggiando pian piano, mentre si continua a spazzolare, si arriverà sulla punta della piastra situata a ore 12. A questo punto si avrà una risposta diversa e un ID più basso.

Tappi e strappi di lattine soprattutto in spiaggia

Cosa diversa invece se provate con una moneta, anche indietreggiando suoni e ID rimarranno invariati. Basta provare e riprovare, vedrete che  qualche buon reperto da portare a casa salterà fuori. Per il resto vi diamo appuntamento alla prossima settimana con un altro articolo riguardante il nostro amatissimo hobby.

Seguiteci anche sul Canale Youtube https://www.youtube.com/channel/UCEGXVAaxKO_yu9_20qnyX_w?view_as=subscriber

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa