TORINO – ACCADEMIA DI MEDICINA: 2 E 3 NOVEMBRE IMPORTANTI APPUNTAMENTI SCIENTIFICI

Il 2 e il 3 novembre due appuntamenti imperdibili con l'Accademia di Medicina di Torino a cui parteciperanno autorevoli relatori in campo scientifico nazionale.

Torino – L’Accademia di Medicina e l’Accademia delle Scienze organizzano il 2 novembre alle ore 16 una conferenza sull’”Utilità e limiti delle protesi ortopediche”, nell’ambito dell’iniziativa “Longevità e senescenza: come invecchiare in salute”, con il supporto della Bioindustry Park di Colleretto Giacosa. Alessandro Comandone, già Presidente dell’Accademia di Medicina, Primario di Oncologia presso l’Ospedale Gradenigo di Torino, introduce i relatori, Alessandro Massè e Filippo Castoldi. Massè è professore in Ortopedia e Traumatologia presso l’Università degli Studi di Torino, Castoldi è Professore Associato, specialista nelle medesime discipline. A seguito del DPCM del 18 ottobre 2020 si potrà assistere alla conferenza solamente da remoto. Per seguire la diretta streaming occorre collegarsi al canale youtube dell’Accademia. Il link è il seguente 

(www.youtube.com/c/AccademiadelleScienzediTorino).

Successivamente, il 3 novembre alle ore 21, l’Accademia di Medicina organizza una seduta scientifica dal titolo “Terapie ormonali in menopausa: storia e attualità”. Dopo un’introduzione curata dal presidente dell’Accademia, Giancarlo Isaia, professore di Medicina interna e Geriatria, intervengono sul tema, Carlo Campagnoli e Mario Gallo. Carlo Campagnoli è stato Primario di Ginecologia Endocrinologica all’Ospedale Sant’Anna di Torino, Mario Gallo è direttore della struttura complessa di Ostetricia e Ginecologia presso il Presidio Ospedaliero di Cirié-Lanzo. In ottemperanza alle disposizioni dell’ultimo DPCM relative alle misure di contenimento della pandemia, si potrà seguire l’incontro solo collegandosi al sito www.accademiadimedicina.unito.it.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa