ROMA – IN AUMENTO I CONTAGI. PERICOLOSI FOCOLAI IN TUTTA ITALIA.

In caso di aumento dei focolai il Covid-19, che avrebbe perduto la propria carica virale iniziale, potrebbe ritrovare il vigore di un tempo in campo numerico. Più contagi, più forza. Almeno cosi affermano i virologi più accreditati. Altri dicono che, addirittura, il virus del secolo potrebbe estinguersi definitivamente.

RomaAumentano i contagi da Covid-19 in Italia. Emblematico il numero di 552 nuovi casi oggi che surclassa i 302 di ieri; 150 in più quindi. Sono questi i dati – appena rilasciati dal Ministero della Salute – che approdano a un totale di 249.756. Le vittime oggi sono 3 conto le 6 di ieri. Nel complesso le vittime dall’inizio dell’epidemia sono 35.190. In Veneto, da ieri a oggi, sono 183 i nuovi casi di Coronavirus che portano il totale a 20.535 casi. I soggetti in isolamento, sempre in regione, sono 5.212, 1.141 in più da ieri ma diminuiscono i positivi di 36 unità arrivando a 68 malati.

Ti potrebbe interessare anche —>LA PANDEMIA HA RIVOLUZIONATO IL LAVORO: SMART WORKING, UNO O MILLE OCCHI CONTROLLANO.

Il bollettino regionale segna un nuovo decesso (totale 2.078), mentre la situazione clinica resta stabile, con 9 ricoverati nelle terapie intensive, di cui 6 positivi, e 111 (-10) nei reparti non critici, con 31 positivi (-5).

Michele Emiliano.

“...I controlli – garantisce Michele Emiliano, governatore della Puglia – ci sono, sono efficaci ma è necessario intensificarli soprattutto su spiagge libere, movida e in tutti quei luoghi dove non c’è controllo specifico e noi non siamo in condizione di sapere se qualcuno ha la febbre, se ha la tosse e non abbiamo un elenco di chi entra e chi esce”. Le parole di Emiliano sono arrivati a conclusione dell’incontro a Bari con i prefetti pugliesi e le forze dell’ordine per fare il punto sull’andamento dell’emergenza epidemiologica di Coronavirus… Come Regione abbiamo messo a disposizione di Comuni e forze dell’ordine tutte le risorse, anche economiche, per sostenerli ed esercitare i controlli…“. 

Il sindaco di Gallipoli Stefano Minerva sta pensando di investire i fondi della regione Puglia per rafforzare le verifiche sulle spiagge pubbliche con l’utilizzo della vigilanza privata:

Stefano Minerva.

“…Ancora non lo abbiamo fatto ma a breve lo faremo – ha aggiunto Minerva – quando in un paese di 20mila abitanti si riversano 80-100mila turisti non è facile controllare tutto, ci stiamo provando ma non è semplice”. Proprio stamattina il presidente della Regione Emiliano si era rivolto a forze dell’ordine e sindaci chiedendo di intensificare le verifiche sul rispetto delle misure anti-Covid su spiagge pubbliche e movida… Ci stiamo già provando anche noi, la polizia locale ogni giorno è impegnata nei controlli nelle aree più a rischio, ma capirà bene che controllare tutto è impossibile…”.

Il problema dei controlli è solo la prima di una lunga serie di esigenze necessarie per limitare il ritorno della pandemia nonostante fior di virologi e biologi affermino che il virus si sarebbe notevolmente attenuato. In caso di aumento improvviso dei contagi non possiamo sapere se il Covid possa ritrovare o meno tutto il suo vigore. Speriamo proprio di no. 

Ti potrebbe interessare anche —>ROMA – PROBABILE UNA SECONDA ONDATA DI COVID PER L’AUTUNNO. OCCHIO VIGILE.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa