Alcune proteste di Caregiver

ROMA – CAREGIVER FAMILIARI A MONTECITORIO: NON PIU’ FANTASMI MA LAVORATORI.

Una categoria di lavoratori che conta numeri importanti e che svolge una funzione sociale essenziale, eppure dai palazzi del Governo si è pensato bene di ignorarli. Come se non esistessero tranne a rivolgersi a loro nei momenti di bisogno laddove lo Stato è più assente.

Roma – Caregiver Familiari Comma 255 scende in piazza, mercoledì 22 luglio p.v. in occasione del termine di presentazione degli emendamenti relativi al DDL 1461 incardinato in commissione Lavoro al Senato della Repubblica. Delusi da una politica assente, sorda a qualsiasi sollecitazione, manchevole per aver dimenticato in questo periodo di emergenza una categoria di cittadini ai quali ha negato ogni cura ed assistenza, decidendo con il lockdown di chiudere o rimodulare “da remoto” qualsiasi servizio destinato alle persone con disabilità. La categoria è soprattutto stanca di attendere una legge giusta che sia rispondente ai bisogni dei caregiver familiari ed al riconoscimento del valore sociale che svolgono:”… Scendiamo in piazza per dare voce a tutta quella rabbia e frustrazione che da troppo tempo ci teniamo dentro. I nostri diritti debbono essere riconosciuti...”. 

Il riconoscimento del Caregiver non è più rimandabile
Il riconoscimento ufficiale della categoria non è più rinviabile.

Ti potrebbe interessare anche ——->>ROMA – ANNO ZERO PER I BAMBINI CON PROBLEMI COGNITIVI. OLTRE IL DANNO ANCHE LA BEFFA.

Ma c’è dell’altro:”…Chiediamo il riconoscimento del lavoro sociale svolto sostenendo, curando ed assistendo i nostri congiunti con disabilità grave, oggi come sempre. Chiediamo misure di sostegno economiche dirette che diano la possibilità di non alienarci, di non dover rinunciare alla nostra individualità e prospettiva di vita. Chiediamo riconoscimento e misure per facilitare il nostro reinserimento nel mondo del lavoro, o una pensione dignitosa. Chiediamo pari opportunità come tutti i cittadini italiani. Una legge giusta, che non ci usi per creare nuovi indotti economici per enti terzi, ma ci riconosca dignità e rispetto della nostra
individualità. Per non essere più invisibili! MERCOLEDì – 22 luglio 2020 – Montecitorio – ore 14.30…”.

Ti potrebbe interessare anche ——->>AMNESTY INTERNATIONAL CONTRO AZZOLINA

CAREGIVER QUESTI SCONOSCIUTI: PER LO STATO SONO FANTASMI SENZA DIRITTI.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa