IL PICCOLO LASER DOMESTICO FUNZIONA DAVVERO

Per piccoli traumi e infiammazioni aiuta molto. Coadiuvante per altre patologie in genere sensibili alla luce terapeutica prodotta da queste apparecchiature innovative.

B-Cure Laser Sport si è classificato al secondo posto come apparecchio innovativo per lo sport di montagna per l’anno 2020. È stato premiato in quanto è uno dei migliori dispositivi medici per la laser terapia a uso domestico a livello mondiale (Home care laser), riconosciuto dal Ministero della Salute e detraibile dalle tasse. È possibile utilizzare l’apparecchio per la laser terapia “portatile”: allevia il dolore e ne cura la causa. Un metodo efficace e naturale per il trattamento dei problemi ortopedici e dei dolori conseguenti a infiammazioni e infortuni sportivi, acuti e cronici.

Un chirurgo ortopedico specializzato in riabilitazione, a proposito del trattamento con B-Cure Laser, ha dichiarato:

“…Alla luce della letteratura e dei numerosi studi condotti sugli effetti del trattamento con laser a bassa intensità (LLLT) negli ultimi vent’anni, e considerando la mia esperienza, il dispositivo può essere considerato adatto per il trattamento dei tendini infiammati, dell’artrite, dell’infiammazione articolare, delle contusioni acute, dei dolori alla schiena e al collo non specifici, delle condizioni di danno bio-chimico cronico, di ferite difficili da guarire…”.

L’apparecchio laser favorisce il rilascio di endorfine, ormoni naturali prodotti dal cervello, che alleviano il dolore e riducendone l’intensità avvertita dal paziente. Riduce la produzione dei mediatori dell’infiammazione e ne attenua i sintomi come il rossore, gonfiore e dolore che gradualmente scompaiono. Accelera il processo di guarigione della zona colpita, attivando le naturali proprietà auto rigeneranti del corpo. Il dolore acuto di solito comporta danni ai tessuti, come una lesione alla schiena o una distorsione alla caviglia. Il dolore che continua per un certo numero di mesi è considerato dolore cronico. Per definizione, ogni lesione al corpo dovrebbe guarire entro 3/6 mesi. Nelle situazioni in cui il dolore continua, o meglio, dove il cervello continua a generare una sensazione di dolore, la sfida non è più affrontare la lesione iniziale, ma la gestione di un problema di conduzione nervosa del dolore.

L’assunzione di farmaci può aiutare fino a un certo punto, dato che non si possono prendere antidolorifici per lungo tempo, sia perché la loro efficacia si riduce con l’uso continuativo, sia perché non è raccomandato per motivi di salute. La possibilità di un intervento chirurgico potrebbe essere presa in considerazione, ma in molti casi si scopre che pareri medici diversi e a volte contrastanti rendono difficile trovare uno specifico intervento chirurgico che possa risolvere completamente e definitivamente il problema del dolore.

Laser-B ha portato giovamento anche in persone affette da lesioni e ferite cutanee, da acne giovanile, e problematiche al piede diabetico. Eyal Mizrahi ha confermato che: 

Nel 2009 l’azienda [Laser Pro] ha avviato le sue attività in Israele con il primo prodotto: B-Cure Laser. La sfida principale della società era di far accettare al mercato questa nuova metodologia di cura e cioè che il dolore può essere trattato efficacemente usando un dispositivo medico per uso domestico (Home care), piuttosto che attraverso l’uso di creme o pillole che nella maggior parte dei casi hanno solo un effetto limitato e temporaneo. Durante il nostro primo anno abbiamo presentato B-Cure Laser ad amici e conoscenti e, naturalmente, a medici e terapisti. Molto presto abbiamo cominciato a ricevere telefonate entusiastiche dai nostri primi pazienti, che ci comunicavano i miglioramenti che stavano sperimentando. I giornali nazionali hanno iniziato a parlare del nuovo prodotto, e l’uso del B-Cure Laser ha iniziato a prendere piede con sempre più interesse da parte dei medici che acquistavano l’apparecchio per uso personale per poi raccomandarlo ai loro pazienti. Molti medici e pazienti ci hanno scritto con grande entusiasmo per il significativo miglioramento, e per il sollievo dal dolore che hanno sperimentato con un veloce ritorno alla loro routine quotidiana”.

Attualmente lo strumento è in uso all’Istituto Europeo di Oncologia degli Spedali Civili di Brescia per la terapia del dolore e mucosite, al Policlinico di Milano nel reparto di Odontoiatria e Chirurgia Maxillofacciale, alla Multimedica nel reparto di piede diabetico, all’Humanitas di Bergamo e all’Ospedale San Carlo di Paderno Dugnano.

È già presente in diverse farmacie italiane ed è possibile sia acquistarlo sia prenderlo a noleggio.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa