CALTANISSETTA: TECNICO ELETTRONICO PAKISTANO UCCISO A COLTELLATE.

Sotto torchio due connazionali della vittima, per altro ben voluta da vicini di casa e amici. Non aveva mai avuto a che fare con la malavita locale.

CaltanissettaUcciso a coltellate all’interno del suo appartamento a Caltanissetta. È morto così Adnan Siddique, un 32enne di origini pakistane ritrovato privo di vita stanotte all’interno della sua abitazione di via San Cataldo. Il 32enne, disoccupato e con regolare permesso di soggiorno viveva da solo e avrebbe aperto la porta agli assassini che lo hanno finito con almeno 4 fendenti. Da stanotte i carabinieri del capoluogo nisseno hanno messo sotto torchio due connazionali della vittima, scovati in una palazzina vicina al luogo dove si è consumato il delitto, con i vestiti ancora sporchi di sangue e intenti a preparare la fuga. Fermato anche un terzo uomo, anche lui pakistano, accusato di favoreggiamento. L’uomo avrebbe provato a favorire la fuga di quelli che al momento sono ritenuti i presunti assassini. Rimane ancora un mistero il movente dell’efferato omicidio sul quale, probabilmente, potrebbero esserci sviluppi a breve. Chi lo conosce descrive Adnan Siddique come un bravo ragazzo che stava lontano da giri loschi, esperto di elettronica e innamorato della città che lo ha adottato. 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa