BIBBIANO – COMUNE BLINDATO E GENITORI IN PIAZZA PER DIRE MAI PIU’ BAMBINI SOTTRATTI.

In piazza genitori di bambini sottratti e persone che hanno subito terapie psichiatriche temerarie. Proposte per nuove leggi sulla genitorialità e sugli affidi condivisi.

Bibbiano – Comune blindato dalle forze dell’ordine e in piazza centinaia di persone per manifestare contro i bambini sottratti. C’erano tutte le associazioni a tutela dei genitori e dei figli con problemi di separazione e affidamento in case famiglia. La convention è stata organizzata dal comitato “Angeli e Demoni” in collaborazione con Scientology.

Il processo ai presunti responsabili di sottrazioni illegali di bambini continua senza soste.

I problemi sono sempre gli stessi e rimangono praticamente insoluti: troppi i bambini allontanati dalle famiglie spesso senza motivi plausibili e affidati a strutture protette o a soggetti affidatari. A gridare il proprio disappunto, stavolta, c’erano anche i rappresentanti del Collettivo Antipsichatrico “Antonino Artaud” per denunciare le violenze e i soprusi che avvengono all’interno di alcune strutture psichiatriche a tutti gli effetti considerate veri e propri luoghi di reclusione.

No agli psichiatri dentro i tribunali.

Sul palco si sono succeduti gli interventi dei protagonisti di vicende dolore che hanno raccontato le loro personali esperienze spesso finite senza riabbracciare gli affetti più cari. Alcuni sodalizi si sono soffermati in maniera assi critica sul ruolo dell’amministratore di Sostegno che diventa sempre più invasivo e determinante per la vita di persone vittime della psichiatria che di fatto non hanno commesso alcun reato.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa