MILANO – FALLIMENTO DENTIX: PIU’ DOLOROSO DI UN ASCESSO. CLIENTI BUGGERATI.

Quella della Dentix è una situazione già vista con altre cliniche odontoiatriche simili quanto al tipo di organizzazione per così dire “imprenditoriale".

Milano – La società Dentix, che fa capo ad una holding spagnola, ha presentato istanza di fallimento al tribunale di Milano. Numerosi pazienti, in attesa di iniziare o completare cure e chirurgici interventi ai denti, sono rimasti del tutto beffati. Piano piano, chi prima e chi dopo, tutte le sedi locali hanno iniziato a chiudere o, meglio, non hanno più risposto al telefono e non hanno più riaperto dopo la chiusura forzata per pandemia. Chi necessitava di cure odontoiatriche, alle prime serrande abbassate e telefoni staccati o che suonavano a vuoto, ha iniziato ad avanzare reclami alle associazioni a tutela dei Consumatori. ll maggior danno lo hanno avuto coloro che avevano anche sottoscritto un apposito contratto per un finanziamento, proprio al fine di far fronte agli interventi da realizzarsi nelle cliniche Dentix. Attualmente le segnalazioni giunte alle associazioni a tutela dei diritti dei consumatori hanno superato ormai quota 220. 

Le segnalazioni continuano ad aumentare.

Anzi, secondo alcune indiscrezioni, pare che fossero le stesse cliniche a spingere la clientela a rivolgersi alle finanziarie per i pagamenti, invece di cercare di pagare a rate o in unica soluzione con immediati fondi a disposizione dei bravi italiani risparmiatori. Del resto è evidente che l’intera struttura ragionasse molto come società di capitale, qual’è, anche proprio a livello di crescita e vantaggi economici, a differenza di quanto normalmente succede negli studi odontoiatrici, più o meno piccoli, in cui la proprietà e la gestione è in mano a medici che puntano principalmente alla salute e alla profilassi dei propri pazienti senza mettere al primo posto i soldi e il business.

Per fare fronte a questa grave situazione, i pazienti possono procedere nel chiedere immediatamente la sospensione del pagamento delle rate di finanziamento, nonché inviare subito una diffida alla società. Di contro anche consultando il sito pubblico di Dentix, i messaggi non sono certo incoraggianti e non fanno pensare ad una ripresa delle attività.

Purtroppo bisogna segnalare che quella della Dentix, allo stato, è una situazione già vista con altre cliniche odontoiatriche simili quanto al tipo di organizzazione per così dire “imprenditoriale”. Meglio rivolgersi al nostro vecchio, caro dentista di sempre. 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa