HOME | LA REDAZIONE

Intervento in quota di Gdf e volontari per soccorrere escursionista ferito

Sospetta frattura e impossibilità di muoversi per il turista che era bloccato a 1600 metri d’altezza sul cono vulcanico di Piano Vettore.

Catania – I militari della stazione del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Nicolosi sono intervenuti per soccorrere un escursionista in difficoltà unitamente al personale del C.N.S.A.S. (Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico)Alla Stazione del SAGF giungeva una richiesta di soccorso da parte del “118” in relazione a un turista che, nel corso di un’escursione, era caduto sul terreno accidentato, provocandosi un trauma con sospetta frattura alla gamba sinistra che gli impediva di proseguire autonomamente. 

Si attivavano quindi le operazioni di soccorso ed i militari si dirigevano prontamente verso il luogo segnalato dalle coordinate g.p.s. trasmesse dal “118”, ovvero sul cono vulcanico di Piano Vettore a quota 1600 metri. Individuato l’uomo, i militari ed i volontari provvedevano ad immobilizzare l’arto che appariva fratturato e a porre l’escursionista sulla barella, per poi raggiungere i sanitari del servizio “118” che lo prendevano in carico per trasportarlo presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Cannizzaro di Catania. 

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
Stampa