HOME | LA REDAZIONE

Gioco d’azzardo nel circolo culturale: trovate tre slot machine abusive

Le macchine mangia soldi non erano collegate alla rete dei Monopoli: oltre 700mila euro di evasione fiscale accertata dalla Gdf.

Taranto – Ammonta a 700 mila euro l’evasione fiscale di cui sarebbe responsabile un’associazione culturale tarantina che gestiva tre slot machine non collegate alla rete telematica dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

La Gdf ha da tempo sviluppato un’azione di contrasto al gioco illegale, attività che procede attraverso il controllo di circoli privati, sale scommesse e associazioni culturali del capoluogo, incrociando le informazioni presenti nelle diverse banche dati disponibili con quelle acquisite nel corso di servizi di controllo economico del territorio o attraverso specifiche.

Nel caso del circolo culturale sotto esame, le Fiamme gialle hanno ricostruito il volume complessivo delle giocate e quantificata in oltre 3,2 milioni di euro la base imponibile sottratta a tassazione, per un’evasione di oltre 700 mila euro. Tre responsabili, tra i quali il rappresentante legale dell’associazione ispezionata, sono stati segnalati alla magistratura.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
Stampa