HOME | LA REDAZIONE

Rifiuti pericolosi: terreni sequestrati

Interrati nei campi materiali di risulta dannosi per l’ambiente. Imprenditore denunciato dalle Fiamme gialle.


L’Aquila – I finanzieri hanno individuato in un terreno agricolo nella piana del Fucino, nel comune di Celano, tre scavi di importanti dimensioni – lunghi circa 150 metri e larghi 4 metri, della profondità di 5 metri, contenenti acqua stagnante e materiali usati, verosimilmente derivanti dalla lavorazione agricola (teli arrotolati immersi nell’acqua, sacconi di plastica con materiale da identificare, bottiglie vuote di erbicida e altro ancora).

Il terreno, circa sette ettari, è stato posto sotto sequestro e il responsabile dell’interramento denunciato: si tratta del titolare di numerose aziende agricole, alcune delle quali operanti nel settore della coltivazione di ortaggi e provviste peraltro di certificazione biologica.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
Stampa